Uk: I social network

Le elezioni britanniche 2010 sono state sicuramente più “digitali” rispetto a quelle del 2005. E non sarebbe potuto essere altrimenti dopo l’exploit Usa del 2008. Così tutti i partiti inglesi hanno rinnovato i siti web, si sono rivolti al podcast, ai blog, al mailing e naturalmente ai social network.  

Per quanto riguarda Twitter, solo Clegg gli ha dato la giusta importanza. Il candidato Lib Dem ha infatti un proprio account ufficiale utilizzato con frequenza e con molti più follower degli altri due leader. Cameron preferisce Facebook (circa 40 mila fan) e ha dichiarato la sua ostilità verso Twitter: “troppi tweet ti rendono un twat (un idiota)”, non ha un account personale e fa riferimento al profilo dei Conservatives sul social network. Anche Brown, non è presente personalmente su Twitter e si limita a pubblicare le dichiarazioni ufficiali del governo su Downingstreet e su Uklabour quelle della campagna elettorale. A rimpiazzarlo sul social network c’è però la moglie Sarah che ha più di un milione di follower che leggono i suoi twits sulla campagna del Labour.

La vittoria di Cameron e quella parziale di Brown evidenziano quanto sia importante investire realmente sul web. Lo staff di Clegg ha solo tre persone che si occupano a tempo pieno unicamente di internet, Youtube e social network; il Labour ne ha cinque; i Tory ne hanno addirittura nove!  

Marina Ripoli

Lascia un commento

Archiviato in esteri, newsletter, social network

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...